Generazione di fenomeni all’Europeo di Cross a Silvelle

A Venezia numerosi ospiti e autorità hanno salutato la presentazione della rassegna continentale di ciclocross 2019 in programma a Silvelle di Trebaseleghe il 9-10 Novembre: atteso al via anche Mathieu Van der Poel, la Arzuffi è la “punta” italiana

Il fascino di Venezia e di Palazzo Balbi, sede istituzionale della Regione Veneto, solleva il sipario sui Campionati Europei di Ciclocross che tra meno di tre settimane (9-10 Novembre) riportano l’Italia al centro della ribalta internazionale. Quella che un tempo era una disciplina invernale utile a molti atleti per tenersi in forma è oggi, nel ciclismo multidisciplinare del terzo millennio, una realtà concreta che crea spettacolo e sforna campioni.

Silvelle, piccola frazione di Trebaseleghe (Padova), mastica ciclocross da quarant’anni e dopo aver organizzato tanti importanti appuntamenti, ospita meritatamente questo campionato continentale che esprime il meglio della specialità, compreso – è ormai scontato, anche se non ancora ufficiale – il fenomenale olandese Mathieu Van der Poel, campione uscente della categoria élite, l’atleta capace di declinare il verbo vincere ovunque ci siano due ruote: su strada, nel cross, in mountain bike.

Autorità, campioni e media al battesimo di “Silvelle ‘19”: c’erano l’Assessore al Territorio e alla Cultura della Regione Veneto Cristiano Corazzari, l’Assessore allo Sviluppo Economico Roberto Marcato, il Sindaco di Trebaseleghe Antonella Zoggia, il Presidente dell’Unione Europea di Ciclismo Rocco Cattaneo, il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco, l’ex Campione del Mondo Moreno Argentin, oltre agli atleti Alice Maria Arzuffi e Gioele Bertolini.

Veneto e ciclismo sono una cosa sola – ha dichiarato l’Assessore Cristiano Corazzari – e l’Europeo di Ciclocross a Silvelle è uno degli eventi d’eccellenza della nostra regione nel 2019”. “Siamo orgogliosi – ha aggiunto l’altro Assessore Roberto Marcato – ed io personalmente sento molto questo evento che si svolge nella mia terra d’origine. Complimenti a Mauro Zamprogna per aver reso possibile tutto questo”.

12 TELECAMERE SUL PERCORSO E DIRETTA IN TUTTA EUROPA
I Campionati Europei godranno di un’ampia copertura televisiva in tutta Europa, grazie all’accordo stipulato tra UEC ed Eurovisione con una diretta integrale delle competizioni Elite e U23 e alle 12 telecamere installate sul percorsoEurosport diffonderà l’evento in tutto il continente, in Italia la diretta sarà trasmessa da RaiSport. Copertura “live” delle gare anche da parte di altre TV nazionali, a cominciare da quelle di Belgio e Olanda.

I circa 10.000 spettatori attesi a Silvelle potranno invece godersi lo spettacolo offerto dalla rassegna europea in un campo gara ispirato all’atmosfera tipica del nord-Europa con varie opportunità di intrattenimento (musica, cibo, bevande) e un clima familiare e di amicizia che da sempre contraddistingue il ciclismo fuoristrada.

Ormai ci siamo – ha spiegato il Direttore Tecnico dei Campionati Europei, Mauro Zamprogna. – Riportare i campioni del ciclocross a Silvelle è un sogno che si avvera. Vogliamo allestire un evento di spessore internazionale e siamo pronti alla sfida: contare sul nucleo storico della Silvellese e sull’apporto di grandi professionisti rappresenta un’eccellente base di partenza per riuscire nel nostro intento”.

Sluit Menu